Lettori fissi

martedì 5 novembre 2013

BIANCANEVE E I SETTE FILI

C'era una volta, tanto tempo fa, una giovane (seeee... ) ragazza con il viso bianco-bianco (era anemica...) e la testa un pò nelle nuvole, che per sfuggire alla Matrigna cattiva, quella brutta megera dell'Ansia e di suo figlio lo Stress, si diede alla fuga scappando nel  bosco che aveva dietro il castello...
Naturalmente, stordita com'era, perse il sentiero e si trovò a girovagare cantando: " A mille ce n'è... Nel mio cuore di fiabe da narrar..."
Cammina, cammina, trovò una casetta piccolina tutta ricoperta di caramelle, cioccolato e zuccherini... Bussò, ma nessuno rispose; la porta era socchiusa e la piccola donna entrò furtiva.
All'interno, l'ambiente era accogliente, c'era un lupo che dormiva nella camera da letto con in testa un cappellino da nonna, abbracciato ad un burattino di legno dal naso lungo, ma non dava fastidio... Il caminetto acceso emanava un dolce tepore e nell'aria aleggiava un dolce profumo di mele e cannella.
La ragazza, (seeee....) che dopo tanto camminare le dolevano i piedi, quanto mai non aveva messo le Adidas prima di uscire... Si accomodò sulla poltrona accanto al caminetto e, guardandosi attorno, si accorse che per terra in un grande cesto, c'erano tanti gomitoli di filo colorati, aghi da maglia e uncinetti...
Così, per far passare il tempo, raccolse un gomitolo... Ne unì un'altro che le pareva stupendo... Ce ne aggiunse ancora uno luccicante e già che c'era decise di ampliare la scelta cromatica con altri 4 colori!
Ahhh... Che soddisfazione! Ora aveva un filato multicolor che faceva invidia all'arcobaleno più bello; chiuse gli occhi, pensò a cosa creare ed iniziò a sferruzzare velocemente.
Ben presto il caldo filo si trasformò in un lungo tappeto che riempì tutta la stanza... Si espanse fin nel corridoio fino ad uscire dalla porta!
In quel momento arrivò il Principe Azzurro, in cerca della sua amata, sapendo quanto poco senso dell'orientamento aveva, da sola non sarebbe mai tornata al castello in tempo utile per preparargli il suo minestrone preferito, quello con il fagiolo magico... 
Ma entrando il poverino inciampò nel lungo tappeto lanoso, fece un ruzzolone con avvitamento carpiato a destra e planò davanti alla giovane (seee...) mentre lei alzava la paletta con il punteggio e gli allungava il tubetto di Voltaren pomata!
"Amoreeee... Ti ho trovata! Ma cosa stai facendo? Cos'è tutta 'sta lana colorata? Dove la mettiamo 'sta stuoia che nemmeno lo scalone del castello riuscirebbe a contenere?"
"Tesooorrrroooo... Non ti preoccupare,  la Fata dai capelli Turchini mi ha detto che a Firenze ci sarà fra pochi giorni una manifestazione pazzesca! FLORENCE CREATIVITY, e al suo interno un altro evento stupirà i visitatori: si chiama "LINE" dove si potrà partecipare ed assistere a corsi e demo


Ci và persino mia cugina, Cenerentola con tutti i topolini! Ci andiamo anche noi? Tipregotipregotipregoooo... Se mi ci porti potrei esporre là la mia creazione, magari potrebbe passare l'Orco e acquistarla per la moglie che ha sempre le orecchie verdi dal freddo!"
E fu così che il povero Principe, caricò sul dorso del suo destriero la montagna di lana colorata e s'avviò mano nella mano alla sua amata verso il castello, pensando fra se e se: "Metterà mai la testa a posto 'sta donna?"
 ...........................................................................................................
A mille ce n'è
nel mio cuore di fiabe da narrar.
Venite con me
nel mio mondo fatato per sognar…
Non serve l'ombrello,
il cappottino rosso o la cartella bella
per venire con me…
Basta un po' di fantasia e di bontà.

11 commenti:

  1. No, guarda Elena, mi hai fatto troppo ridere! Sei fantastica amica mia!! Dovresti scrivere un libro di favole per bambini ma anche per adulti guarda....troppo divertente!
    Un grosso bacio!

    RispondiElimina
  2. Questo come "libro"... ma il film quando esce?
    Stupendo racconto, ho riso di gioia, che ci sta sempre bene... diciamolo!!!
    Lo spazio di Line sarò sicuramente magico... come potrebbe essere diversamente?
    Un abbracciooooooo.
    Kiss, Sonia

    RispondiElimina
  3. come una piccola foletta mi sono immedesimata in questa favola, lasciando che dalla mia immaginazione nascessero i personaggi che hai citato...
    Nive, hai letto che bella la presentazione che ha fatto Elena, per questo evento?!
    sono sicura che se passerà di qua la leggerà con piacere...
    un sorriso intanto mi hai strappato...
    ancora una volta è troppo distante da me e non potrò partecipare, nemmeno in veste di visitatrice
    Buona fortuna con l'augurio che ti possa divertire tanto VAleria

    RispondiElimina
  4. Elena...hihihi...ha ragione Giancarla!!! ;)
    Manca Misi e la Silk.... no....no...non dirmi che la porterai??? ;)
    Bellissima!!!!!!!! Bacione. NI

    RispondiElimina
  5. Sono d'accordo con Giancarla...dovresti scrivere un libro di favole, sei bravissimaaaaaa!!!!!!! mi hai fatto sorridere e stare a bocca aperta come una bambina.....un abbraccio grande, tesoraaaaaaaa!!!
    Mara <3

    RispondiElimina
  6. sei F A N T A S T I C A ... io leggo e leggo e leggo e un piace immenso! ...e vedo e prevedo presto un bel libro, coi i tuoi meravigliosi racconti!!

    cmq bocca al lupo ... baci

    RispondiElimina
  7. Elenaaaa! No, ti prego, non mettere la testa a posto!
    Aspetta, passami il principe: Principe? Ciao! Non lasciare che la Elena cambi MAI! Ci piace così com'è! (sì, come nel film Bridget Jones!)
    Un megabacio cara Elena, lo sai che se potessi ci verrei di corsa a Firenze, ma tu le farai le foto, vero?

    RispondiElimina
  8. BELLLISSIMA !!! BRAVISSIMA ELENA!!!!

    RispondiElimina
  9. sei straordinaria!!!!!!! complimenti per la fantasia!!!!!! un abbraccio Lory

    RispondiElimina
  10. questa volta nn dico straordinaria a te....ma al tuo principe....se lo merita.....anche lui.....glo

    RispondiElimina