Lettori fissi

martedì 6 luglio 2010

C'ERA UNA VOLTA ....

Come in una delle migliori favole, l'inizio di questo post non potrebbe cominciare senza un ....
"C'era una volta, in un paesino infreddolito da un'insolita estate umida e piovosa, una piccola scarmigliata Zucchetta che cercava disperatamente di
preparare le valigie per partire con la famiglia alla volta delle sospirate vacanze... Ciabattando per casa, piegava e riponeva le vesti più svariate in una minuscola valigia che, senz'altro per magia, riusciva ad ospitare inspiegabilmente chili e chili di magliette e abitini, salviettoni, ciabattine ed ettolitri di solari.
Fu così che la famigliola, s'avviò per la lunga via che li avrebbe p
ortati al caldo, al sole, al mare e al dolce far niente... Ma una nuvola malefica li prese di mira e li inseguì malignamente per tutta la strada scaricando secchiate d'acqua sulla loro fulgida carrozza! Il vento e il freddo sferzarono i fianchi del grigio destriero, ma il Principe riuscì a tenere ben salde le redini e a far arrivare sane e salve le sue Principesse nell'agognata dimora vacanziera...
L'emaciata Zucchetta riprendeva colore man mano che i giorni
passavano, attorniata da amiche sincere e allietata dai giullari dell'animazione, che subito dopo la prima imprecazione detta a denti stretti e mostrando i ferretti, capirono che era meglio non disturbarla più ne' per il risveglio muscolare ne' per il gioco aperitivo...
Fu così che coccolata dal suo Principe, che non le faceva mancare rilassanti passeggiate in riva al mare e gelatoni stratosferici alla faccia dei buoni propositi e dei rotolini a livello giro-coscia, la
zukk passò pian-piano dal colore verde palude-viola melanzana a quello più consono al suo nome arancio dorato-bruno ambrato!
I giorni volavano piacevolmente allietati da simpatici camerieri che alla richiesta di avere qualche vongola in più sulla pasta appena scodellata (visto che ce n'era una sola come la particella dell'acqua... e considerato il fatto che pure al pranzo precedente la zukk trovò nel suo risotto "gamberi e limone" tanto limone e un solo
gamberetto...) il giovin ragazzuolo appena uscito da una scuola di bon-ton le rispose, mettendole una cazzuolata di vongole nel desco: " He, certo Signo' che sfigaaa..." ...
Per pura fortuna la zukky non dovette effettuare la manovra di Heimlich alla figliola che presa da un convulso si stava soffocando con una vongola... appunto...
Lo sciabordio delle onde e il vento del sud porto' all'ombrellone zuccoso una nuova amicizia pelosa, no... non era il bag
nino debitamente provvisto di propria abbondante pelliccia su braccia e petto... era un musetto vispo e attento che cercava coccole e amicizia, un cagnolone girovago che mi sarei portata volentieri a casa, battezzato "Giuseppe" da Annalisa, la mia amica amante di tutti gli animali del mondo! Fu un'incontro commuovente, finch'è Giuseppe non parve voler "assaggiare" la cagnolina Pincher della mia amica... Eh si che gli avevamo già elargito acqua fresca e biscottino... Che volesse anche il primo oltre all'aperitivo?
Perchè in Puglia sono abituati a mangiar bene, preparando anche cose semplici, ma genuine.. Tant'è che l'allegra comitiva se ne ando' una sera alla "Farmacia dei sani", si, si... proprio così... Una farmacia davvero speciale con una cuoca sublime che prepara miriadi di antipasti appetitosi! Qui la glicemia balla la lamb
ada e il colesterolo fa la Ola... Ma ne vale la pena e si torna cantando all'ovile soprattutto se si è assaggiato un bicchiere di vino della casa a 14°!!!
Ahhhh... Le vacanze, che magnifica invenzione! Non sarebbe fantastico lavorare 30 giorni all'anno e andare in vacanza per gli altri 335? (La raccolta firme è in atto...)
Ma come nelle favole più belle, anche questa ha avut
o il suo finale, con le lettere d'oro in stile gotico la Zukky vide scritto nel cielo terso di Bergamo "The end"...
Fuse la lavatrice a furia di lavaggi, piegò i fili dello stendino
con carichi inumani di t-shirt, ripulì il suo castello e spazzolo' la recalcitrante Misy che dopo le prime forsennate effusioni comprensive di craniata alla gamba del letto, penso' bene di sfuggire alla spazzolata selvaggia spalmandosi a pelle d'orso tra il tavolino del salotto ed il divano...
E fu così che la sveglia delle 6:05 di stamane dissolse in un "Bip" quel magnifico alone in cui le nostre vacanze sono da sempre avvolte!

"A MILLE CE N'E' - NEL MIO CUORE DI FIABE DA NARRAR- VENITE CON ME - NEL MIO MONDO FATATO PER SOGNAR...."


26 commenti:

  1. Un riassunto semplicemente fantastico e coinvolgente!!! Così anche io che in vacanza non ci vado posso goder un po' delle vacanze altrui!!!
    Ben tornata, mi sei mancata! Baci Gisella

    RispondiElimina
  2. Ciao Elena a proposito di puglia ecc sono Mariagrazia conosciuta al villaggio....non riesco a contattare da facebook marilina perche' non la vedo!!!Mi puoi aiutare????

    RispondiElimina
  3. Ciao Elena ti mando una email sono Mariagrazia conosciuta al villaggio baci

    RispondiElimina
  4. che bello Elena, leggere i tuoi post!!!!! E' triste il ritorno dalle vacanze?! Maddddai ! allora io sono fortunata per ora non ci vado e così non mi stressa il ritorno.... ah ah ah ....
    mmmmm
    Bacioni
    Annamaria

    RispondiElimina
  5. ^_^ unico cruccio....non siamo riuscite nell'intento di incontrarci anche quest'anno =(


    (oddio avrei preferito venir da te che andare su e giù per l'ospedale! ma pazienza)...la sorpresina che voleto darti vuol dire che la spedirò in quel di bergamo, non è uguale lo so... ma chi si contenta si dice che goda...

    RispondiElimina
  6. Sei tornataaaaaaaaaaaaaaaaa!!!! Sono troppo contenta, anche se mi dispiace per le tue vacanze, purtroppo, terminate! ;) Come sono bastardissima! :) Comunque una vacanza meravigliosa!!! Ti sarai sicuramente ricaricata! Anche il mio Ginko distribuisce craniate in giro quando lo spazzolo!
    Un bacio
    Elena

    RispondiElimina
  7. Ben tornata!!! Che belle le vacanze! Dovrei iniziare pure io a farle, anziché ostinarmi a stare in città a morire di caldo... Bellissimo racconto e bellissime foto! Invidia invidia invidia!!

    Un abbraccio!
    Sara

    RispondiElimina
  8. bentornataaaaaaa,mi sei mancata leggere un tuo post così dettagliato mi ha fatto molto piacere e mi ha fatto venir voglia di andare in vacanza anch'io......!!!!peccato che dovrò aspettare ferragosto per le ferie e in più non so nemmeno se quest'anno potremo partire accidenti!!!!!sono contenta che ti sia rilassata ,spero di farlo anche io pur se a casa
    bacioni
    giovanna

    RispondiElimina
  9. Bentornata!!!!Ho letto il tuo racconto facendo delle grasse risate!!!Belle anche le foto!!!

    RispondiElimina
  10. Tesorissimo! ci sei mancata
    Bacio
    Vale

    RispondiElimina
  11. TESORAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA.....

    Era ora!!! ;o)

    USSSSIGnUR...anche a me i 14 gradi del vino della "Farmacia dei sani" ha dato alla testa...eccccccccccccchè...pure "salvietta" ti sei messa in valigia? ;o)

    BEATOOOOOOOO...il tuo principe ad avere siffatta fattucchiera che sa elargire a noi tutte "epistolari dettagli" come questo!

    Sei MAGICA mia dolcissima streghetta, faunetta, fatina, elfetta....ma fattucchiera RIMANI! ;o)

    TI ADOROOOOOOOOOOOO!

    Kisses a lot. Smuak a tutta la family!;o) NI

    RispondiElimina
  12. Bentornata! Che modo simpaticissimo per raccontare le vacanze, anche se il ritorno alla quotidianità non è altrettanto simpatico e divertente! Bellissime le foto ^_^ Un bacione

    P.S. la nuvoletta di Fantozzi credo faccia parte integrante della mia valigia =))

    RispondiElimina
  13. Ben tornata.........
    un bacione
    cri

    RispondiElimina
  14. Zukkina è tornataaaaaaa! Zukkina è tornataaaaaaaaa!
    Evviva!!!
    Betat te al mare e invece noi qui a boccheggiare nella bassa...
    vabbè vabbè ti perdonerò per avermi lasciata qui(non è che nella super valigia c'era uno spazietto anche per me???)
    Bacissimissimo
    Cad

    RispondiElimina
  15. Che bella storia Zukky!
    un abbraccio, aria

    RispondiElimina
  16. bello il tuo post, come sempre dopo tutto, se passi da me c'è un pensierino per te, ciao Barbara

    RispondiElimina
  17. Woow, la ZucchinAbbronzata...chissà che gnokka! Scommetto che col faccino ambrato il tuo splendido sorriso d'argento sbrilluccica che è una favola! (hihihihi)
    (Mi sei mancata, sai??!!)

    Un abbraccione
    Tatti

    RispondiElimina
  18. Ciao sono contenta che sei tornata, da me c'è un premio incantesimo, naturalemente non sei obbligata a postarlo, ma ho messo il tuo nome come ispiratrice e consolatrice delle mie giornate, insomma per dirti grazie^^

    RispondiElimina
  19. Che spasso questo racconto delle vacanze!! Sei davvero divertente...mi risollevi unpò da questo torpore in qui sono caduta. Un bacino da Angie

    RispondiElimina
  20. Per me le vacanze sono ancora lontane.....
    ma leggere il tuo racconto mi è sembrato quasi di avervi partecipato un poco!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  21. Olá, amiga!
    Que bom que você já voltou!!!
    Espero que tenha aproveitado bem todos os momentos...
    Já estava com saudade das suas histórias...
    Beijinhos carinhosos.
    Dila
    Itabira
    Brasil

    RispondiElimina
  22. Ho riso con le lacrime ma anche fantasticato, poi però alla fine mi sono proprio piegata in due. E va beh, è bello anche ritornare (a volte) e poi... si ripartirà!
    Buon WE

    RispondiElimina
  23. ♥♥ Olá, amiga!
    Um ótimo fim de semana!!!
    Só paz e alegrias!...♥♥
    Beijinhos.
    ♥♥ Itabira
    Brasil ♥♥

    RispondiElimina
  24. Complimenti per il tuo blog e per le tue creazioni!POI le zucche sono molto graziose...mi piacciono un sacco!ciao Liza.

    RispondiElimina
  25. Che bel commento che mi hai lasciato, Elena!Grazie di cuore!Sono felice di conoscerti ,Liza.

    RispondiElimina
  26. CIAO CARISSIMA COMPAESANA!
    Spero ti sia già ri-abituata alla normale vita quotidiana!
    Coraggio...presto arriveranno nuove vacanze!
    SPERO...

    A presto...
    e grazie per essere passata nel mio angolino...

    RispondiElimina