Lettori fissi

sabato 3 maggio 2014

FERMATE QUEI PUBBLICITARI!



Scusate una domanda: ma voi le guardate le pubblicità in tv?
Sono solo io che mi sto chiedendo chi sono quei dementi che le inventano?
E li pagano pure?
Lasciamo perdere quando ci facevano vedere un piccolissimo scoiattolino che mangiando una Vigorsol salvava il bosco ibernandolo scoreggiando… Io da quel momento quei chewin-gum non li ho più comperati: metti che producano quell’effetto quando sei sul bus, o in ufficio, sarebbe imbarazzante…
Poi, nel corso degli anni mi hanno demolito il mito di Zorro, facendo parlare quel poveretto di Antonio con una gallina…
Lo fanno anche ingrassare obbligandolo ad intingere i cornetti direttamente nel pentolino della cioccolata! Che poi, mi domando, quella cioccolata è la stessa che usano per riempire le altre brioches che noi acquistiamo? Perché l’Antonio è un mito, ma magari sbavacchia un pochino…
E quando gli fanno mettere le mani dentro alla macina mentre è in funzione??? No, dico, come la mettiamo con la Legge 626 sulla sicurezza?
Poi, non so come e dove, sono riusciti anche a trovare l’unica donna che non salterebbe in braccio a George, ed invece si diverte, con una bastardaggine incredibile, a farlo aggredire dalle centinaia di donne, casualmente tutte stipate dentro a quel bar, mentre lei gli frega la tazzina di caffè!
Ma che deve fare quel pover’uomo per bersi un coffee in santa pace? Già era riuscito a scampare per miracolo ad un pianoforte a coda che gli stava cadendo in testa…
Lasciamo perdere poi quel signore di una certa età, così distinto, poverino mi fa una tenerezza… Sotto Natale lui parla addirittura col panettone!
Ma i parenti lo sanno? Un suggerimento: provate a farlo vedere da un dottore, ma uno bravo però!
Un complimento, invece, va fatto all’unica mamma che non si scompone quando il figlio gli recapita a casa un’orda di amichetti per la merenda… mi picerebbe sapere che razza di freezer hanno in quella famiglia per tenerci almeno trenta scatole di rotolini surgelati!
Meno male, che ogni tanto ci salviamo con pubblicità degne di premio Oscar: Per esempio quella degli orologi… Dove tutto il mondo gira magicamente nei sofisticati ingranaggi: Impareggiabile grafica e magnifica musica!
Un plauso anche alla semplicità e alla coerenza con la realtà e il mondo del “fatto a mano” esaltata dalle immagini del nuovo push-up senza ferretto di una nota marca… Mi è piaciuta così tanto che me ne sono regalato uno!
Portiamo pazienza, e speriamo che ‘sti pubblicitari rinsaviscano, proponendoci persone normali, mamme che s’incazzano, bambini più bruttini o con i denti storti, mariti meno strafighi e con un filo di pancetta e calvizie…
Casalighe che vanno a far la spesa con le scarpe da ginnastica e i capelli arruffati, case meno ordinate, pavimenti senza la cera, cani meticci e arrosti un po’ bruciati.
Perché questa è la vita reale, questi siamo noi, persone vere, normali, che mentre ingurgitiamo una bustina di antiacido perché in ufficio ci fanno venire la gastrite, non dobbiamo immaginare che ci scenda per la gola un’intera squadra di pompieri bianchi come il lattice!
Ecco, mi sono sfogata, ora torno nel mio piccolo mondo creativo, mangiando una brioches al cioccolato e gustandomi un caffè senza George, meditando se sia meglio fondere un chilo di cera sul gas o ficcarlo direttamente nel microonde sperando di non scatenare una reazione chimica... Che cosa stò per combinare? Beh... questo lo scoprirete sicuramente nel prossimo post! 
Cera in grani (immagine presa dal web)

 

35 commenti:

  1. Guarda, tu mi hai letto nel pensiero. Oggi ho visto la réclame di un noto attore porno, pubblicizzava patatine in compagnia di Ornella Muti uscita dal museo delle cere. Non ero sicura di chi fosse l'attore, non è il genere di film che fa per me il suo, ma pare sia Rocco Siffredi.
    E vogliamo parlare di quello che ballava con i lupi, e adesso mangia il tonno. Cioè, devo capire: uno si traferisce sulla costiera amalfitana, e questo lo capisco, ma per mangiare tonno IN SCATOLA!
    E possiamo dire addio anche a Kevin Costner.
    De Niro ha fatto una pubblicità tristissima con le lampadine sul risparmio energetico.
    Non c'è più religione.
    Era meglio l'uomo con il trattore in mezzo al supermercato.
    Baci!
    Heidi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' verissimo cara Heidi, non c'è più religione...

      Elimina
  2. e come la mettiamo con la menopausa ?? che pare una piaga sociale non solo incontinente, ma pure le scale ti tocca farti, e poi ti prendono le caldane, e ti credo, dopo dieci piani a piedi !!
    Concordo, le pubblicità davvero belle sono poche, ma forunatamente ci sono, e, per la cronaca, la macina di Banders forse nessuno gliel' ha detto, ma è una macina da olive !!
    un abbraccio virtuale
    Sonia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha... La macina è x le olive?!? Scriviamo al Mulino, non lasciamoli nell'ignoranza!!!
      Un abbraccio anche a te cara Sonia!

      Elimina
  3. Che ridere questo post !!! Concordo pienamente! Pubblicità belle non ce ne sono molte.... in compenso ci sono tanti allocchi che ci credono!!! Un abbraccio Fede

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti cara Fede, mi domando ogni giorno se esiste davvero qualcuno che risponda alla domanda: Lo spinone è un cane o una pianta?
      O che acquisti un anticellulite credendo veramente che entro due settimane tutta la sua cellulite e i cuscinetti stile matelassè spariscano regalandole le stesse gambe della diciotenne che ha visto reclamizzare la magica crema...

      Elimina
  4. Realistica considerazione anche se la pubblicità come comunicativa deve essere elementare. Penso invece, quando in una pubblicità iniziano a parlare di istagram, hashtag o twitter, mi piacerebbe sapere la "sora Pina" cosa interpreta..forse è meglio "Rosita" ;) Buon w.e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Ni, ma penso che la semplicità della comunicazione rivolta alla massa potrebbe essere pensata più intelligentemente!

      Elimina
  5. se non ci fossi!! adorabile creatura! a posto di riposare TU ... ci regali del momenti deliziosi!
    Buon domenica Elena ... baci e abbracci ♡ ♡ ♡

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Lisa, per me scrivere equivale a riposare! Ricambio gli abbracci con affetto!

      Elimina
  6. ahahah...davvero divertentissimo questo post e concordo in pieno anche con quello che dice Heidi. Buona giornata!!!

    RispondiElimina
  7. a nessuno interessa la quotidianità degli altri, l'ordinario del quotidiano, nessuno percepirebbe eventuali messaggi svanirebbero dalla ns memoria molto velocemente...le assurdità e i controsensi ci attraggono maggiormente è una parte di questo piccolo gioco psicologico che con altri semi nascosti ci regalano i ns pubblicitari...pensando di avere a che fare solo con "pecoroni"....e le tue considerazioni sono una simpaticissima divagazione da questo gregge..........forte la mia zucchina.glo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so cara Gloria, ma a volte rientrare nella massa acconsenziente mi fa venire l'orticaria!

      Elimina
  8. Vogliono solo farci credere che "quella è la vita" di chi poi non so e mi chiedo...Che si fumano i pubblicitari???
    Sto facendo colazione davanti al pc, in pigiama e sono tutta arruffata....sicuramente non sono da pubblicità ma sono reale!!!
    Un bacio.
    Morena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mille volte meglio una persona reale che certe modelle dal sorriso fasullo che si spacciano per casalinghe, mogli e mamme "bellissime e perfette"!

      Elimina
  9. °✿彡º°。
    Esse é o mundo do exagero... onde tudo se resolve com um determinado produto.

    FELIZ DIA DAS MÃES!!!
    .°º。✿
    Beijinhos carinhosos.
    ✿✿⊱.Brasil°º。✿° ·.

    RispondiElimina
  10. toc toc … buona sera, Sono venuta nel tuo universo per consegnarti il premio “Lovely Blog” Award ♡ Award 2014 – “La rosa della Amicizia”
    http://poesilandia.wordpress.com/award-2014/
    notte serena con sorriso, Lisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un premio per me??? Ma sei sicura che lo merito???

      Elimina
  11. ricordo ancora le pubblicità di una volta, quelle belle che ti emozionavano, come quelle della coca cola... o le scarpe superga!! va beh... io però in quel pentolino di cioccolato ci vorrei affondare le dita :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh, Elisabetta, che ci vogliamo fare... Il cioccolato attira sempre!!! ;)

      Elimina
  12. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  13. troppo forte! mi hai fatta sbellicare dalle risate!
    se ti va passa da me: viviconvivi.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie della tua visita e del commento, passo da te nel pomeriggio, prepara il the, io porto la torta!

      Elimina
  14. Stupendo questo post!! =P
    Sono debby del blog Il Giardino Segreto =)
    Se passi da me c'è un premio che ti aspetta!
    Ho anche aperto il mio secondo Garden Party, se vorrai partecipare sarai la benvenuta =)
    un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Debby, appena riesco passo di certo!

      Elimina
  15. Bellissimo questo post!
    Mi hai fatto morire dalle risate! Concordo con te: la pubblicità è proprio fuori dal mondo (non era meglio Carosello?)
    Resto in attesa della tua creazione.
    Un abbraccio Maria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che lo era!
      Ricambio l'abbraccio...

      Elimina
  16. •°
    º°。♡♡

    Ótimo dia cheio de luz e muita paz!!!
    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    º。✿✿º°

    RispondiElimina
  17. ¸.•°♪♬

    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    ¸.•°♪♬♫º°

    RispondiElimina
  18. °º。✿⊱

    Bom domingo! Boa semana!
    Beijinhos.º°。❤彡

    RispondiElimina
  19. Che forte...volevo essere seria ringraziandoti per le dolci parole lasciate al mio ultimo post, ero tra il malinconico ed il commosso, ma leggendo di Banderas che fa ciance con la gallina Rosita...boh...ecco tornato il sorriso, che mito!!!
    Bacioni
    Sandy

    RispondiElimina
  20. Troppo forte, mi hai fatto morire dal ridere con questo post e... considera che è lunedi' mattina, in chè è tutto dire.
    Brava , hai colto nel segno.
    Buona settimana
    Delfina

    RispondiElimina
  21. mi sa che se mettessero scene di vita reali nessuno comprerebbe nulla ahaha

    RispondiElimina